Che cos'è il Toolkit Interlife? 

Il Toolkit Interlife è un modello di sviluppo RIVOLUZIONARIO, che non prevede aiuti in denaro né assistenzialismo, ma dà l’opportunità di cambiare concretamente la propria vita, restituendo ai nostri beneficiari la dignità che solo il lavoro può dare.

I toolkit Interlife sono programmi contenenti attrezzature, materie prime, formazione professionale e tutto l’occorrente per avviare un’attività lavorativa, per sostenere se stessi e le proprie famiglie, e innescare un effetto a catena solidale all’interno della propria comunità.

In 12/24 mesi il beneficiario sarà in grado di avviare la propria micro-impresa, grazie alla formazione e al supporto costante di Interlife. Terminata la fase di start-up, dovrà replicare il Toolkit Interlife per donarlo ad un altro membro del villaggio in difficoltà, che avvierà a sua volta una nuova micro-impresa. Si innescherà così un effetto a catena che coinvolgerà un numero via via crescente di persone. 

I Toolkit Interlife sono un  modello di sviluppo responsabile, sostenibile e partecipato che mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Migliorare concretamente la condizione di vita di chi vive nelle aree più povere, attraverso l’acquisizione di competenze lavorative e l’avvio di una propria attività in un settore in espansione, arginando contestualmente il rischio di indebitamento, che colpisce i contadini più poveri.

  • Accrescere la sicurezza alimentare e contribuire a ridurre denutrizione e malnutrizione per la propria famiglia e per la comunità.

  • Incrementare l’economia rurale, aumentandone la produttività e diversificando le produzioni in funzione del mercato e dell'ambiente, favorendo così la nascita di nuovi imprenditori agricoli responsabili e riducendo, contestualmente, il fenomeno dell’emigrazione rurale verso le città e il relativo incremento di  numero dei “poveri urbani”.

  • Valorizzare le risorse naturali presenti in loco favorendo un percorso di crescita responsabile, sostenibile ed equilibrato, rispettoso dell'ambiente, della biodiversità e delle ricchezze naturali di oggi e di domani, 

  • Innescare un circolo solidale virtuoso all’interno della comunità: il beneficiario, infatti, dopo aver migliorato la vita della propria famiglia, deve confezionare con i prodotti e le entrate derivanti dalla propria attività, un nuovo toolkit e donarlo a sua volta ad un’altra persona bisognosa affinché riceva le stesse opportunità, competenze e tutto l’occorrente per uscire dalle difficoltà e cambiare la propria vita.

Clicca sul libro e torna alle storie delle nostre mamme...