Birra  spettacoli  eventi  divertimento.

Un video musicale racconta gli “Invisibili” per aiutarli

Mediterraneo e Secret Face su Vita. Di Antonietta Nembri.


“Secret Face” è un nuovo brano dell’Ep “Mediterraneo” ideato da Interlife onlus. Obiettivo: contribuire a un progetto di cooperazione internazionale in Costa d’Avorio. Su YouTube ha ricevuto oltre 11mila visualizzazioni in pochi giorni. «Con questo nuovo testo proseguiamo il viaggio sulla migrazione iniziato con Mediterraneo», racconta Giorgia Gambini autrice dei due brani e presidente della ong

Si può raccontare il dramma della migrazione, la tragedia della traversata del Mediterraneo e il destino da “invisibili” che aspetta molti dei migranti che arrivano in Italia con un brano musicale? A Interlife onlus,organizzazione di cooperazione internazionale che opera in India e in Africa sono convinti di sì. E lo dimostrano due brani “Mediteranneo” realizzato quest’estate e che su YouTube ha sfondato le 200mila visualizzazione e il recentissimo “Secret Face”, il brano uscito da pochi giorni e che in una settimana ha già superato le 11mila visualizzazioni. «Mediterraneo raccontava il dramma della migrazione via mare, il percorso di chi scappa dal suo Paese ed è costretto a fuggire mentre in questo nuovo video musicale il focus è su chi è sopravvissuto alla traversata ma si trova a vivere una condizione da invisibile per quasi tutti», racconta Giorgia Gambini, presidente di Interlife onlus e autrice dei testi di entrambi i brani oltre che interprete. «Per noi è un invito a riflettere. Ma è anche un'opportunità per far conoscere quanto facciamo per lo sviluppo locale in Paesi come la Costa d’Avorio, per dare alle persone un’alternativa alla migrazione».

Se nel video di Mediterraneo si cantava il sogno di una vita migliore, nel nuovo video i protagonisti sono gli occhi, quelli di una bambina che vede un uomo seduto a terra sotto i portici di una delle nostre città e quelli di quest’uomo, un migrante. C’è anche un altro uomo, ma i suoi occhi non vedono il migrante e la sua condizione di “invisibile”.




0 visualizzazioni0 commenti